- Perchè Verdi   Sapori
- La struttura
- Rassegna   stampa
- Contatti







 

Parma interprete principale sul controllo qualità a livello europeo


- Aziende   alimentari
- Ristorazione
- Le cartine
- Informazioni
- Il commercio


    user password
  SERVIZI
HOME
   LA ZONA DA SCOPRIRE
   IL RISTORANTE
   LA BOTTEGA
   SAGRE E FIERE
   LA MOSTRA DEL MESE

   RICERCA RICETTE
   MENU SETTIMANALE

   ENOTECA
   VINO DEL MESE
GLI AMICI
   FORUM
   RICHIESTE
   OFFERTE
LO CHEF
   RICETTE D'AUTORE
   SCHEDA
   INSERZIONI
Altro:
  • Eventi Fiere
  • Multimediale
  • Il Commercio
  • Allergie alimentari
  CATEGORIE
Alberghi
Food
Industria    alimentare
Ristorazione
Supermercati
Pub
Dinig-room
Annunci Casa Parma
  INFORMAZIONI
Antinori
Avignonesi
Peperoncino
Veronelli
Guida Michelin
Gastronomick
Mamma Cioffi
Il cucchiaio     d'argento
Cucina piemontese
La pasta
ItalianFoodNet
Il caffè
Dolce vita
I PRODOTTI TIPICI DELLE NOSTRE TERRE
IL PARMIGIANO REGGIANO
Gli ingredienti del Parmigiano Reggiano sono naturali e semplici: il latte della “zona tipica”, il caglio, l’arte del casaro e la lunga stagionatura naturale. Lo si ottiene dalla trasformazione del latte di circa 20.000 aziende agricole: un latte di ottima qualità dal punto di vista delle proprietà microbiologiche e chimico-fisiche, condizione essenziale al suo utilizzo crudo senza trattamenti termici e senza aggiunta di additivi, coloranti e conservanti.
IL GRANA PADANO
Formaggio a pasta cotta, dura, prodotto con latte vaccinato parzialmente scremato per affioramento e stagionato da 1 a 4 anni.
Parente stretto del Parmigiano Reggiano.
IL PROSCIUTTO DI PARMA
Dolce il sapore, roseo il colore, delicato il profumo. Il Prosciutto di Parma è inconfondibile. E la Corona Ducale del Consorzio premia l'impegno e le fatiche dei suoi produttori. Sulla coscia o sulle comode confezioni di Prosciutto di Parma pre-affettato cambia la presentazione, ma la garanzia è una: la Corona Ducale. Per assicurare ai consumatori che è proprio lui, Sua Maestà il Prosciutto di Parma.
IL PROSCIUTTO COTTO
Si ricava dalla coscia di maiale disossata, conciata in salamoia e cotta a vapore in speciali stampi. Non richiede stagionatura e viene quindi avviato subito al consumo che ha alti indici in tutta Italia. Il prosciutto cotto si apprezza infatti, sia consumato direttamente sia quale ingrediente di numerose ricette.
IL CULATELLO DI ZIBELLO
La raccolta provinciale degli usi della C.C.I.A.A. di Parma, nella parte relativa alla classificazione dei salumi definisce così il culatello; "culatello detto Culatello di Zibello, ossia la parte muscolosa degli arti posteriori del suino.
LA SPALLA COTTA DI SAN SECONDO
È prodotto tipo locale e dal luogo, dove nei secoli scorsi massima ne era la produzione, prende il nome. In antichi documenti se ne trova traccia già nel 1170, quale corrispettivo dell'affitto dovuto dai contadini per la coltivazione delle terre. La "spalla" deriva dalla scapola del maiale e la si può degustare tanto cruda quanto cotta, anche se ai più è nota sotto quest'ultima forma. La preparazione è molto semplice e consiste nella bollitura, per circa 3-4 ore, in abbondante acqua, del salume ancora fresco.
IL SALAME DI FELINO
Un piccolo comune parmense, Felino, gode di grande fama tra i buongustai perchè è il luogo di produzione del salame più rinomato d'Italia. Il Salame di Felino viene preparato solo con carni scelte di suino e viene insaccato in budelli diversi, adatti a brevi o lunghe stagionature.
LA PANCETTA
E' prodotta ovunque sia praticato l'allevamento del maiale ed è l'elemento fondamentale di molte ricette nordiche. Nella tradizione italiana è invece proposta cruda con altri salumi affettati mentre in cucina partecipa a preparazioni quali salse, battuti per zuppe e minestroni.
LA COPPA PIACENTINA
La Coppa Piacentina è un salume ricavato dal muscolo del collo del maiale aderente alle vertebre cervicali, è un prodotto tipico tramandato da secoli che trova nel Piacentino la massima espressione in quanto a pregio e bontà.
I CICCIOLI
I ciccioli, è un salume ottenuto pressando un impasto costituito da carni magre e grasso solido o parti ricavate dalla testa, dalla gola o da altro taglio suino.
I PRODOTTI TIPICI DEL SOTTOBOSCO
I FUNGHI DI BORGOTARO
Appartengono al regno vegetale, ma non hanno foglie, fusti, fiori, radici; pertanto si riproducono per mezzo delle spore, corpiccioli microscopici corrispondenti ai semi delle piante superiori, dalla cui germinazione si forma il micelio, un intreccio di minutissimi filamenti, detti ife, seminascosti nel terreno o sotto lo strato fogliare. E’ il micelio il vero fungo, mentre quello che comunemente viene indicato con questo nome altro non è che il carpoforo, ossia il frutto. I fattori climatici favorevoli alla nascita dei funghi sono le alte temperature congiunte all’umidità atmosferica, mentre il caldo secco, il vento e il freddo fungono da ostacolo.
IL TARTUFO NERO DI FRAGNO
I tartufi sono funghi che vivono nel sottosuolo in simbiosi con radici di piante. Hanno l'aspetto di tuberi costituiti all'interno da una massa carnosa detta "gleba" ed all'esterno da una corteccia detta "peridio"; sono costituiti in alta percentuale da acqua, fibre e da sali minerali assorbiti dal terreno tramite le radici dell'albero con cui vive in simbiosi.
I VINI DEI COLLI DI PARMA
LA MALVASIA
Per accompagnare tante bontà non potevano mancare i vini delle colline, tra cui troviamo i gustosi bianchi: malvasia e sauvignon.
IL LAMBRUSCO
Il primo si presta egregiamente ad essere consumato con gli antipasti ed i primi piatti, il sauvignon, vitigno di tipo aromatico dà un vino delicato e gentile e nel contempo austero e signorile, apprezzato soprattutto nella ristorazione dove riscuote notevoli successi accompagnando tradizionalmente i bolliti. Tra le migliori varietà in assoluto, il Lambrusco Marcello, premiato come "miglior rosso frizzante del mondo" all'Internation Wine Challenge di Londra.
LA FORTANA
Dalla vinificazione di due varietà di uve rosse che concorrono in misura diversa si ottiene un vino rosso, il Doc “Colli di Parma”.
LA PASTA
I TORTELLINI DI ERBETTE
Gli ingredienti sono: farina, uova, sale e inoltre il ripieno prescelto, a seconda che si vogliano preparare ravioli di magro o di carne. Per preparare la pasta ripiena si usa in genere un quantitativo di uova leggermente ridotto: ad esempio per 400 g. di farina sono sufficienti 2-3 uova, aggiungendo in sostituzione delle uova un pò di acqua.
GLI ANOLINI
Mettete quindi la farina a fontana sulla spianatoia, salatela e rompete le uova al centro; poi cominciate a lavorare gli ingredienti, come spiegato per la pasta all'uovo, unendo a mano a mano un po' d'acqua, fino ad ottenere un impasto sodo ed elastico lavorato per 10-15 minuti, con energia. Per farcire la pasta potete utilizzare diversi sistemi a seconda che vogliate preparare agnolotti, ravioli o tortellini.
LA BOMBA DI RISO
Il cereale principe della nostra cucina in 40 ricette dolci e salate. una piccola parte del ricco repertorio di piatti tradizionali italiani a base di riso, con ricette adatte sia ai neofiti della cucina sia ai più esperti e curiosi.
LA PASTA DURA
Allegra, conviviale, corta, liscia, lunga, rigata. Il prodotto più amato della cucina italiana.
Oggigiorno si può tranquillamente affermare che la capitale della pasta è Parma con le sue numerose industrie conosciute in Italia e in Europa.
I SECONDI PIATTI TIPICI
LO STRACOTTO CON POLENTA
La storia della carne è vecchia come l'umanità. L'uomo primitivo la mangiava cruda poi, con la scoperta del fuoco, imparò ad arrostirla e, molto molto più tardi, imparò a prepararla in modi più elaborati.
IL COTECHINO
Immancabili nei bolliti misti, ma apprezzati anche come unici protagonisti di una portata, i salumi da cuocere si distinguono dagli altri insaccati, come salsicce e salami, in quanto nell'impasto contengono anche parti di cotenna macinata.
LA TRIPPA O BUZICA
Rimane comunque una base importante della nostra alimentazione in quanto molto ricca di proteine, indispensabili per una nutrizione equilibrata. I mezzi e i modi di cottura sono diversi e prima di elencarveli vi ricordiamo che sopra ogni cosa vige la regola che per avere una carne buona e saporita i suoi sughi devono sempre rimanere al suo interno.
LO ZAMPONE
Gli emiliani sono sapienti confezionatori di salumi e a loro si deve questa specialità costituita da un saporito impasto di carni suine insaccate nella pelle della zampa anteriore del maiale.
I DOLCI
LA TORTADI RISO
 
LA SPONGATA
La spongata è un dolce di origine orientale, discendente diretto di quei pani mielati e pepati che i mercati medievali italiani erano soliti riportare, attorno all'XI sec., dai loro viaggi in Asia. Appartiene pertanto alla famiglia dei cosidetti pan pepati, quei caratteristici dolci in cui, oltre a ingredienti zuccherini, sono presenti svariate spezie.
LE VIOLETTE DI ZUCCHERO
 
AZIENDE ON-LINE
 Cerca Categoria
 Aggiungi la tua Azienda
 Pubblicità su Verdi sapori
 Cerca un' Azienda

Fai Pubblicità su Fidenza Web!
I NOSTRI PORTALI
on-line

 TERRE VERDIANE
 BUSSETO WEB
 FELINO WEB
 FIDENZA WEB
 FONTEVIVO WEB
 NOCETO WEB
 POLESINE WEB
 SALSO WEB
 SORAGNA WEB
 ZIBELLO WEB

 FONTANELLATO WEB
 ROCCABIANCA WEB
 SANSECONDO WEB
Cities Web: Web Design, Internet Solution
Verdi Sapori I Partner Parma Authority Commercio on-line
Copyright © Verdi Sapori All Rights Reserved Cities Web 2002